Altre Destinazioni/Locali

Il Giardino delle Esperidi, Bardolino (VR)

Bardolino è il mio posto delle fragole. La conosco palmo a palmo, è il luogo dove ho passato tre mesi di vacanza all’anno per i primi dieci anni della mia vita. Naturalmente è molto cambiata rispetto a 30 anni fa; in particolare, nella parte a ridosso del piccolo porticciolo, diversi luoghi che io ricordavo solo come un cancello chiuso sono diventati locali, splendide corti dove è facile trovare un albergo, un wine bar, un ristorantino.

Ci ritorno sempre volentieri, a Bardolino. Questa volta, nell’occasione di un weekend fuori stagione  mi ero premurato di trovare un posto carino dove andare a cena e cercando su Internet ho trovato questa enoteca con cucina, la cui particolarità (ma non l’unica) è quella della gestione esclusivamente al femminile.

Il locale è molto accogliente, intimo. Su ogni tavolo c’è una mela, a ricordare i pomi delle Esperidi. Poi bottiglie, quadretti di etichette appesi un po’ dappertutto. A farla da padrone sono il Bardolino e i vini della Valpolicella.
C’è anche un tavolino, dietro di noi, con una serie di barattoli da tè in metallo e un attestato di “sommelier del tè”.

Gustando una fettina di carne di manzo, patate e polvere di tartufo nero come benvenuto da parte della cucina ordiniamo un Bardolino Chiaretto Spumante Brut di Benazzoli.

 Insalatina di pollo, mandorle tostate, chips di zucca.
Purtroppo non sono riuscito nemmeno a piantarci la forchetta dentro, ma lei ha detto “buona”, quindi accontentatevi della foto. L’idea delle chips di zucca è accattivante, comunque.

Parmigiana di Tartufo.

                          

Nella sua semplicità, un piatto sorprendente. Arriva una cocottina “tappata” da un cappello di pasta di pane, la scoperchio e all’interno trovo dell’ottimo parmigiano fuso e tartufo nero. Quello che mi colpice di più è la sapidità del parmigiano che anche dopo la cottura non perde il pungente che ne distingue l’invecchiamento.

Maialino e cipolla caramellata.

Anche questo, purtroppo, l’ho solo assaggiato, ma tanto mi è stato sufficiente per apprezzarne la cottura al punto giusto, piatto ben riuscito. Equilibrato

Carne di Toro marinata ai quattro sali e mostarda di mela.
“Uh, Uh…” – penso – “alla fine è una versione un po’ fighina di un roastbeef…”
Anche sì, forse, ma servita così è davvero tutta un’altra cosa. Insieme al piatto con la carne affettata sottile mi portano una ciotolina di mostarda di mela e quattro barattolini contenenti sali diversi: Flor de Sal, di Bretagna, Rosso delle Hawaii e affumicato. Sfizioso. Da godere fino all’ultima fettina.

Torta di Pere e gelato al Gorgonzola.
In realtà è un tortino tondo, servito flambè, in cui la pera si sente distintamente anche come “forma”, nel senso che costituisce la corona esterna del tortino stesso. Il Gelato al Gorgonzola sa davvero di gorgonzola e mi ricorda quello dello Scirocco. Eccezionale.

Crème Brulè alla polvere di liquerizia.

A parte il piccolo colpo si genio della strana coppetta in cui viene servita, l’abbinamento della crema con la liquerizia è particolare e azzeccato, esce dopo poco ma rimane piuttosto persistente.

    
Per concludere, un caffè per me (notare la tazzina a forma di caffettiera…) e un tè per lei, scelto a naso tra i barattoli che aveva sul tavolino a poca distanza.

Conto finale: 95 Eur, tutto compreso.
Una bella serata, un locale che merita, da lasciarsi coccolare.
Grazie, signora Susanna & Co.

Il Giardino Delle Esperidi
Enoteca con Cucina
Via Mameli, 1,
37011 Bardolino (VR)

045 621 0477

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...