Altre Destinazioni/Locali

Non tutto è perduto. Taverna Dei Velai Marina di Ravenna

entrata_.png

Nel panorama fin troppo turistico di Marina di Ravenna, fatto di pizzerie di pesce o di popolari mangifìci in cui ci si abbuffa del diabolico poker RisottoSpaghettoScoglioFrittomistoGrigliata innaffiato da orrendo vino alla spina la Taverna è una piccola oasi che ti riconcilia con la fatidica frase “andiamo a mangiare il pesce al mare”.
Anche la location parla chiaro: si trova nel punto più antico di Marina, l’ansa del Candiano, quasi nascosta nelle stradine a pochi passi (ma per fortuna già abbastanza lontano…) dalla movida estiva degli happy hour.

In sala il ciarlero titolare sprizza Romagna da ogni baffo, in cucina la di lui signora lavora su un menù la cui proposta è piuttosto base, ma molto ben integrata dai cospicui fuori menù, che vi saranno spiegati al tavolo con dovizia di particolari e che ritroverete comunque su una grande lavagna appesa al muro.
Molto caratteristica, a mio avviso, la veranda all’esterno, che sa davvero di vecchia taverna di pescatori, con le vele e le rete appese alle pareti.

La cucina è un mix di tradizione e semplicità, salvo alcune, forse poche, ma azzeccate concessioni alla creatività e ad abbinamenti un po’ inusuali e specialità non sempre esclusivamente romagnole. C’è tanto baccalà, nel menù, c’è tonno e bottarga in svariate declinazioni, ma anche il brodetto, piatto tradizionale della cucina marinara, un offerta abbastanza articolata da richiedere più di una visita.

Noi abbiamo provato la Tartare di Ombrina, accompagnata da una sorta di granita di ricci e da pan brioche leggermente biscottato, freschissima e dal grande sapore di mare, poi le Saraghine diliscate e fritte, un inno al pesce azzurro e alla trattoria di pesce Old-Style, la Parmigiana di Melanzane con Tonno e Scamorza, il piatto che sta diventando – a merito – il simbolo di questo locale e lo Spiedone di Baccalà e Gamberi, accompagnato da verdure in agrodolce.

Si sente la freschezza delle materie prime, nei piatti della Taverna e anche la mano decisa della chef, niente voli pindarici ma tanta sostanza, dagli antipasti ai dolci, tra i quali scegliamo la Millefoglie con crema di mascarpone al limone e una goduriosisima Cassata con bicchierino di cioccolato fuso. (“Sorbetto” a chi ???)
Il momento del conto è molto meno traumatico di quanto ci si potrebbe aspettare: con una bottiglia di Chardonnay (vigliacca se mi ricordo la cantina, scusatemi…) si viaggia sull’onda dei 40 Euro a testa, prezzo allineato con la media, se non addirittura un filo sotto. Di sicuro sono soldi ben spesi.

Taverna Dei Velai
Vl. Thaon De Revel 7
48100 Marina Di Ravenna (RA)
tel: 0544 539018
Apertura: pranzo e cena

Annunci

2 thoughts on “Non tutto è perduto. Taverna Dei Velai Marina di Ravenna

  1. Ringraziando ancora per la bella recensione……………comunichiamo che il ristorante Taverna dei Velai ha cambiato indirizzo………..rimanendo però uguale a se stesso, stessa proprietà e quindi stessa cucina e cuoca………..
    il nuovo indirizzo è
    Sant’agata sul santerno (lugo) via San Vitale 5 – 0545.45622
    grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...