Bologna/Locali

Oltre il tortellino. Taverna del Cacciatore – Castiglione Dei Pepoli (Bo)

Il Foodie lo sapeva già. La prima volta era stato in occasione dell’annuale ritrovo bolognese degli amici motociclisti provenienti da tutta Italia, la seconda quando gli pervenne la richiesta da parte della Foodie Regina Madre di portarla fuori a pranzo il giorno di Natale e di gustare dei tortellini che fossero buoni “almeno quanto i suoi”: in entrambi i casi alla domanda “tortellini” la risposta era stata sempre la stessa: “Vi porto dalla Lucia”.

clip_image002

Una piccola soddisfazione anche per il sottoscritto, dunque, la notizia che nella sfida a suon di sfoglia, ripieno e brodo tra Bologna e Modena a trionfare erano stati proprio i tortellini di Lucia Antonelli. E bella l’immagine dei suoi stessi colleghi di entrambe le province, con i quali aveva appena “combattuto”, che la portavano in trionfo: il giusto tributo a una professionista stimata e apprezzata, la cui passione e dedizione nell’ambiente è ben nota e riconosciuta.

clip_image003

Per il ristorante di Castiglione dei Pepoli la definizione di “conduzione familiare” sembra coniata apposta. Tra sala e cucina Lucia Antonelli raccoglie attorno a se tutti i componenti della famiglia, rinnovando una tradizione di ristorazione che oltrepassa i quarant’anni. Tortellini, dunque, e che tortellini: sfoglia rigorosamente al mattarello, lombo di maiale, mortadella, parmigiano reggiano e noce moscata per il ripieno, manzo e gallina per il brodo, ma se decidete di salire fin quassù, magari per una gita a due ruote risalendo da Bologna o da Prato lungo le belle e un po’ meno frequentate curve della SS325, preparatevi a continuare il viaggio a tavola, attraverso i tesori di questo angolo di Appennino sospeso a metà tra Emilia e Toscana.

clip_image004

C’è le cacciagione promessa nel nome del locale, ma ci sono anche i funghi e il tartufo (provarlo sui passatelli è stata una vera goduria) così come ci sono le ottime fiorentine e i fegatini, oppure un bollito comme il faut accompagnato da mostarda e da matassine di sfiziosissima cipolla fritta, bionda e fragrante, in grado di rubare la scena al seppur fornito catalogo dei secondi piatti.

clip_image005

Da segnalare tra i dessert un particolarissimo budino di castagne, accompagnato da salsa di marroni. Come concedersi un’ultima passeggiata tra i boschi dell’Appennino. Non sarà facile, ma sarà bene tenersi un posticino anche per quello.

TAVERNA DEL CACCIATORE

via cavaniccie 6, 40035
Castiglione dei Pepoli
(Bo)

Mar – Sab: 10.00 – 23.00
Dom: 10.00 – 17.00

Telefono
0534 91143
3381253996

info@ristorantetavernadelcacciatore.it
www.ristorantetavernadelcacciatore.it
www.facebook.com/pages/ristorante-taverna-del-cacciatore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...