Eventi

Foodie goes to Cento Mani di questa – meravigliosa – Terra. Il racconto (forse…)

 

clip_image002

Mi gira ancora la testa. La mia prima volta al Cento Mani di Questa Terra, la manifestazione organizzata dall’associazione Chef To Chef – emiliaromagnacuochi, che raccoglie le più prestigiose firme della ristorazione emiliano romagnola è un’esperienza davvero difficile da raccontare in modo completo se non per flash, frammenti, bocconi e sorsi di una giornata molto particolare.

clip_image003

Prima di tutto la gente. Tanta. I visi, le voci, la varietà umana: chef, appassionati, produttori, gente che compra, che vende, che prende contatti, un mondo in continuo fermento che celebra se stesso in un luogo meraviglioso, nel centro esatto di un territorio la cui ricchezza per materie prime, tradizione e ricchezza di preparazioni non ha pari al mondo.

clip_image004

Restano impresse nella mente le scale che portano dentro quelle specie di segrete che sono le cantine della Corte, lungo le quali puo’ accadere di incrociare Massimo Bottura e Igles Corelli al termine di una conferenza, o di finire a contatto con tesori di altro tipo, come il caveau nel quale la famiglia Spigaroli ospita ad affinare qualcosa come 5.000 culatelli. Il Walhalla della norcineria, la Fort Knox della gastronomia italiana.

clip_image005

clip_image006

Nelle quattro postazioni Show Cooking Il rumore di pentole e padelle si mescola al continuo sottofondo di click digitali e flash del popolo dei foodies. Scrivono, prendono appunti, fotografano, ascoltano. Si avvicendano ai fornelli le Cento Mani, ciascuno chef con la sua piccola brigata, il suo piatto, il proprio personale show, ma soprattutto ognuno dei protagonisti con la sua storia da raccontare.

clip_image007

clip_image008

Sono racconti di persone, di successi e di difficoltà, sono le parole di Vincenzo Cammerucci, che si presenta come “Marchigiano trapiantato in Romagna, il peggiore incrocio di razze possibili” mentre con quattro erbe di campo, pangrattato e un po’ di pancetta tira su un piatto da urlo, oppure quelle di Giovanna Guidetti: la sua Osteria della Fefa si trova ai piedi di quel campanile di Finale Emilia divenuto simbolo del sisma del 2012. Racconta di quei terribili momenti, del contenuto della dispensa recuperato insieme ai Vigili Del Fuoco per poter allestire una cucina di fortuna e dare conforto ai concittadini, una tavolata in mezzo alla strada, la risposta immediata di una terra che non si arrende davanti a nulla e che a distanza di due anni ancora lotta tra mille difficoltà. La Fefa ha riaperto, ma ancora l’albergo e la Scuola di Cucina sono inagibili. La passione negli occhi di Giovanna, quella, non è calata di una virgola, glielo leggi negli occhi mentre ti sorride e ti porge una fetta della sua torta di tagliolini.

clip_image009

clip_image010

Piccoli flash, momenti: Massimo Spigaroli, splendido padrone di casa, che fino a un attimo fa avevi intravisto nella grande cucina a dirigere le danze assicurandosi che tutto proceda per il meglio, ti passa davanti alla velocità della luce mentre raggiunge la sala degli Show Cooking, trovando il tempo per regalare al pubblico un risotto con le verdure del suo orto, tosone e naturalmente culatello.

clip_image011

clip_image012

Al termine della giornata il bilancio è, naturalmente, positivo. Organizzazione della manifestazione all’altezza degli ospiti e riscontro di pubblico sicuramente superiore alle aspettative, ben più delle cento degli chef sono state le “mani” che il Foodie ha visto stringere, salutare, allungarsi verso i vassoi e le bancarelle degli assaggi dei produttori. Nella terra in cui il motore è passione, tra Emilia e Romagna è bello pensare che proprio il movimento enogastronomico possa essere il motore, la forza trainante per l’uscita dalla crisi non solo di un territorio, di una regione, ma forse di una nazione intera. All’anno prossimo.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO di ‘CHEFtoCHEF emiliaromagnacuochi’

Presidente: IGLES CORELLI (Pescia di Pistoia)

Vicepresidente: MASSIMO BOTTURA (Modena)

Segretario: FRANCO CHIARINI (Ravenna)

Consigliere: FILIPPO CHIAPPINI DATTILO (Piacenza)

Consigliere: AURORA MAZZUCCHELLI (Sasso Marconi di Bologna)

Consigliere: MARCO MERIGHI (Ferrara)

Consigliere: GIAN PAOLO RASCHI (Rimini)

Consigliere: MASSIMO SPIGAROLI (Polesine Parmense di Parma)

Consigliere: PAOLO TEVERINI (Bagno di Romagna di Forlì/Cesena)

Associazione Culturale CheftoChef

via stella,22 MODENA-ITALY-Cod Fisc:94142740367

info@cheftochef.eu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...