Eventi

R.Esistenza Enogastronomica: Daniele Marziali e i Bioviticultori di Romagna insieme per una sera. L’Opera Enorotica Sangiovesiana di Romagna.

20141016-145536-53736575.jpg

E’ sempre un piacere avere a che fare con Daniele Marziali, il romagnolissimo fornaio anarchico di Saludecio, sulle colline che sovrastano Rimini. Daniele è un autentico Sovversivo del Gusto: ribelle alle logiche della produzione e distribuzione di massa, incontrarlo nel suo Piccolo Forno o alle manifestazioni in giro per tutta Italia mentre propone il suo bustreng, i particolarissimi biscotti fatti solo di ingredienti naturali o la spettacolare Crema Enorotica al Sangiovese equivale ad addentrarsi in un mondo in cui la parola passione, spesso accoppiata a cibo e vino, prende questi ultimi due per mano con la leggerezza di cui solo uno come lui è capace e li conduce verso una dimensione nuova e più elevata, unione del piacere dei sensi, della quale finalmente non provare più alcun timore a definirla “erotica”.

20141016-145611-53771411.jpg

Occasione perfetta, quella della serata organizzata dalla delegazione A.I.E.S. di Bologna, per ascoltare le parole e assaggiare i prodotti del Piccolo Forno Marziali in abbinamento ai vini del gruppo dei BIOVITICULTORI di Romagna, presentati da Paolo Babini, altro personaggio che ha fatto della naturalità e della genuinità la caratteristica peculiare per tutti i vini della sua casa. Due rossi, due bianchi e due passiti, tutti frutto di coltivazione e lavorazione biodinamica tra i quali, sul personalissimo tabellino del sottoscritto ha prevalso il Riesling 16 Anime di Vigne Dei Boschi, dimostrazione pratica che non di sola Alsazia si vive…

20141016-145612-53772372.jpg

Una serata diversa, non una degustazione – non solo, almeno – ma un autentico viaggio spettacolo tra parole e profumi, tra sapori ed emozioni, un percorso in cui il vino e il cibo altro non sono se non il veicolo a bordo del quale muoversi in una terra ricca di tradizione, di storia, di contrasti a tinte forti. Storie di persone e delle loro passioni: l’anarchico giovane fornaio che pretende di preparare e impastare ancora la sua ciambella a mano contro chi vorrebbe convincerlo a usare l’impastatrice, aneddoti di giovani fidanzate al rituale “provino” di fronte alle future suocere, capaci di capire, dal movimento del bacino nell’atto di impastare la sfoglia, se quella che avevano di fronte avesse le potenzialità di essere una arzdora, letteralmente “colei che regge”: una madre e una moglie capace di porare avanti una famiglia. (“Lo smenamento del culo: che da noi il culo è importante, mica pugnètte !!!”)

20141016-145612-53772127.jpg

Tra vigne e campi, terra e mare, sangue e vita, un vero, autentico piacere per il pubblico presente farsi accompagnare tra un assaggio e un altro a scoprire Della Romagna la parte più vera e genuina, non più solo ascoltare storie ma ‘sentirle’ attraverso la voce di un piccolo fornaio, tra un morso di bustreng, un’infornata di ciambella e un bicchiere di vino. Decisamente una maniera originale di interpretare il concetto di degustazione, a suo modo una maniera più completa, meno formale, di sicuro molto divertente. Grazie Daniele, alle prossime.

AIES Accademia Italiana Enogastronomi e Sommelier
eventi@accademiasommeliers.it
http://www.accademiasommeliers.it
Segreteria AIES 349 6062642 (ore uffici

Piccolo Forno Marziali

Via S.M. del Monte 559/C Saludecio (FC)

http://www.ilpiccoloforno.com

0541/857293

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...