Ricette/Sing A Song - Piatti in Vinile.

Positivity. Cari, vecchi amici Passatelli in… Incognito.

Non di soli FooFightersPearlJamRadiohead si vive, tantomeno il Foodie. Confesso candidamente di aver apprezzato parecchio la musica del filone Acid Jazz: gli Incognito, sicuramente, ma anche tanti altri gruppi a loro affini, come Brand New Heavies o Coldcut. “Positivity”, per esempio, è uno di quei dischi che se fosse uscito ai tempi del vinile ne avrei di sicuro fatte secche un paio di copie a suon di puntina. Piacevole dalla prima all’ultima traccia, la musica di Jean-Paul “Bluey”Maunick e soci si accompagna alla perfezione con questa preparazione che sa di inverno, di caminetti accesi, pentoloni di brodo fumanti e dreadlocks di uovo e parmigiano che vi si tuffano dentro. Enjoy.

Questo slideshow richiede JavaScript.

You know as true as trees are tall
And autumn leaves do fall
Oh, it sometimes rains in paradise
And even the warmest heart can turn to ice
I know it happend to us all
Every kind of people fall
And after all the tears are gone
Do we have the heart to carry on
Here and now, still somehow
Still a friend of mine, oh you’re still a friend of mine
Still a friend of mine, you’re still a friend of mine
Still a friend of mine, oh you’re still a friend of mine
Oh

Ingredienti per 4 Persone:

  • Brodo di Carne 1,5 lt.
  • 4      Uova
  • 140 gr. Pangrattato
  • 140 gr. Parmigiano Grattugiato
  • Noce Moscata
    Opzionali:
  • Midollo di bue
  • Scorza di limone, ma solo se abitate al di sotto del torrente Sillaro

To think of all the times I hurt you
And never thought it through
Oh, I treated you so badly baby
Could such a cruel heart ever be free
I know it happens to us all
Every kind of people fall
Oh, and after all is said and done
Do we have the heart to carry on

Il procedimento è abbastanza semplice, fondamentale è il Pangrattato, che deve essere assolutamente DA PANE COMUNE. No pani conditi, all’olio, al latte ecc. Ne va della tenuta dei vostri passatelli, che rischiano di spaparacchiarsi miseramente al momento di calare nel brodo che bolle in pentola.

Altro accorgimento furbo: prima di impastare con le uova è consigliabile ripassare al mixer pane e parmigiano grattugiati, in modo da mescolarli e rendere il composto ancora più “fine”.

Il midollo di bue, si diceva, è facoltativo, la noce moscata quasi obbligatoria.
Sulla questione scorza di limone ci sono state discussioni anche animate in tutti i Bar Sport lungo la Via Emilia, da Piacenza a Rimini: pare che sia una prerogativa tipica delle arzdòre romagnole, da cui l’avvertimento riguardo il torrente Sillaro (lungo l’A14, più o meno tra le uscite di Castel San Pietro Terme e Imola.)

I passatelli di questa ricetta sono valorosamente periti in brodo di carne, mangiati in brodo. In chiave più moderna si possono servire anche asciutti, conditi nella maniera che preferite: io li amo particolarmente su una fondutina di formaggio, magari con una spolveratina di tartufo, ma ultimamente li ho visti servire addirittura con sughi rossi di pesce. (…e ho un po’ storto il naso, confesso…)

I know as long as I’ve got you
And we do the things we do
The next time baby
That our love breaks down
I’ll do the best that I can
To turn it around
Time and time and time again
I’m gonna be right here for you baby
Seasons come and seasons go
Gonna be right here for you

Annunci

2 thoughts on “Positivity. Cari, vecchi amici Passatelli in… Incognito.

  1. Un paio di dettagli per chi vuole provare:
    – il riposo dell’impasto, prima di venire schiacciato. Il pangrattato si gonfia lentamente, per questo sarebbe un errore impastare-e-cuocere.
    – imho, per 140 g. di pane e parmigiano bastano tre uova, se non sono piccole. Ma, come detto sopra, una volta riposato l’impasto, lo si valuta tra le dita.
    – corretto, come da foto di copertina, schiacciare direttamente nella pentola del brodo a bollore bassissimo.
    – e se non avete sottomano il pane da grattugiare, potete trovare un prodotto ottimo “per impanatura” in una nota catena discaunt che inizia e finisce per L. Sembra folle, ma il loro pangrattato (grossettino) è proprio quello non condito, adatto ai passatelli, sebbene parli la lingua teutonica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...