Bologna/Locali

Giovani atmosfere nel cuore antico di Bologna.Ruggine.

clip_image001

A un vecchio barbogio come il Foodie la prima cosa che salta all’occhio è la collocazione. Vicolo Alemagna è uno delle stradine che collegano Strada Maggiore a Via Santo Stefano. Probabilmente non lo conoscono con il suo nome nemmeno i bolognesi, dal momento che, per la toponomastica degli autoctoni, quella via è meglio nota come “Dove c’è Leonida”, cioè una delle trattorie storiche della città, autentico caposaldo della cucina tradizionale bolognese. Ruggine si trova esattamente accanto a quella trattoria: l’accostamento è curioso e forse anche emblematico della situazione in cui naviga attualmente la ristorazione bolognese, sospesa tra passato glorioso e slanci di modernità quasi “milanese”, con tutti i suoi pregi e difetti.

Barbe, occhiali e tatuaggi da ambo i lati del lungo bancone per questo locale dall’inconfondibile impronta hipster. L’ambiente stesso appare studiatamente lasciato il più possibile al grezzo, al punto che per descriverne lo stile la parola “garage” non è un eufemismo ma è forse il termine più appropriato dal momento che il Ruggine trova spazio nei locali di quella che nei tempi andati fu una rimessa per i calessi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La fascia di frequentazione risulta abbastanza eterogenea, l’offerta va incontro a un pubblico ampio per gusti e disponibilità di tasca. Aperto a pranzo (salvo feste di laurea, per il quale è piuttosto gettonato) la sera è pronto ad accogliere quelli che “ci vediamo per un aperitivo” e magari si presentano alle nove di sera e oltre, così come chi esce senza ancora un’idea precisa tra aperitivo o cena ma che ha comunque voglia di bere – o mangiare – bene in un ambiente piacevole dall’atmosfera rilassata. immancabile l’appuntamento per il Brunch nel weekend.

Aldilà dell’aura da locale di tendenza è probabilmente sotto l’aspetto della qualità che il Ruggine rappresenta un passo avanti rispetto al consueto pacchetto tagliere-spritz-calicino su cui altrove paiono essersi fossilizzate non solo l’offerta, ma pure la domanda. Buoni i sandwich; prezzi contenuti, abbinamenti originali e riusciti (Pane Nero, Salmone, Maionese all’Aneto e Cetriolo, per dire…) li trovate elencati su una lavagna appesa di fronte al banco.

La carta delle bevande è celata nelle prime pagine di un volumetto rosso che vi vedrete consegnare se deciderete di consumare al tavolo. Interessanti i drink: vale la pena di affidarsi alla mano del barman e sebbene non sia forse più il massimo dell’avanguardia, l’idea di servire i cocktails in qualsiasi recipiente purché non si tratti di un bicchiere regge e ancora diverte, soprattutto se ci si ritrova a bere un Moscow Mule nella tazza di latta della Vodka Russian Standard oppure se si utilizzano barattoli davvero originali, come quelli in ceramica della bolognesissima Amarena Fabbri.

clip_image021

RUGGINE

Punto di ristoro e socialità

VICOLO ALEMAGNA 2/C

BOLOGNA

TEL.051.4125663
www.ruggine.bo.it

Fb:rugginebologna

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...