Eventi

Centomani di questa terra, mille facce, un milione di sorrisi. Il futuro è qui.

imageUna festa, LA festa dell’enogastronomia dell’Emilia Romagna. Un turbine di emozioni ancora difficile da mettere in fila per il Foodie, all’indomani della sua seconda volta a Cento Mani di Questa Terra, la manifestazione organizzata a Polesine Parmense (PR) dall’associazione Chef To Chef – emiliaromagnacuochi presso il Relais Antica Corte Pallavicina, ospiti della famiglia Spigaroli. “A dieci giorni da Expo” il titolo dell’edizione 2015: un appuntamento per discutere le prospettive del mondo del food in vista della kermesse mondiale milanese , incentrata sulle tematiche relative al futuro dell’alimentazione del pianeta.

Vasta ed entusiasta la partecipazione: giornalisti, addetti del settore, semplici appassionati. Ancora una volta le mani da stringere sono state ben più di cento: bello ritrovare di persona tante conoscenze finora virtuali, scambiarsi punti di vista, vedere finalmente all’opera da vicino loro: gli chef. Interpreti di quella che per tanti, qui tra il pubblico, è molto più che una passione, le voci che preannunciano l’esibizione di questo o di quel cuoco fanno muovere da una postazione all’altra drappelli di fans, alla stregua di autentiche rockstar. Affollatissime per tutta la giornata le quattro isole allestite per gli showcooking, acclamatissimi e seguitissimi i protagonisti, tra flash di macchine fotografiche, dita che corrono sui tablet e mani tese per accaparrarsi una porzione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Affascinante, come sempre, passeggiare nei sotterranei della Corte, con il naso in su ad ammirare e sentire il profumo degli oltre 5000 culatelli che la famiglia Spigaroli conserva per il periodo di affinamento, molti dei quali già “targati” con il nome del – talvolta blasonato – destinatario finale, mentre al piano di sopra, al fianco delle esibizioni degli chef, i produttori di “Salumi da Re”, la manifestazione che si svolge parallelamente a Centomani, espongono l’eccellenza della propria produzione insieme ai consorzi di Parmigiano-Reggiano, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e ai produttori di quelle piccole, importantissime realtà territoriali che dell’enogastronomia dell’Emilia Romagna costituiscono la struttura portante.

Uscendo dalla Corte, mentre ancora sotto il tendone centrale imperversa il gran finale della festa e gli chef lavorano tutti insieme sui barbecues coordinati da Gianni Guizzardi, ecco forse l’immagine che cercavo come simbolo di questo Centomani. Sono  i volti esausti ma felici dei ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Serramazzoni. Li abbiamo visti pedalare come matti per tutto il giorno, lavorando dentro e fuori la grande cucina del Relais, fin dal mattino hanno preparato e servito gli stessi piatti che gli chef contemporaneamente creavano a beneficio del pubblico durante gli show cooking e hanno tenuto in ordine e pulita tutta l’area della manifestazione. E sono ancora lì, dopo più di dodici ore tiratissime, stanchi ma ancora sorridenti, forti dell’energia che solo la giovane età e la passione per un lavoro difficile come quello che hanno scelto puo’ dare. Il futuro di questo mondo che tanto amiamo sono anche loro, in bocca al lupo, ragazzi, ci vedremo l’anno prossimo e anche quelli successivi, e non è detto che si sia ancora tutti dallo stesso lato del bancone.

CheftoChef
emiliaromagnacuochi

www.cheftochef.eu
tel. 331 6872138

Sede dell’evento:
Relais Antica Corte Pallavicina
Strada del Palazzo Due Torri 3,
Polesine Parmense (PR)
www.acpallavicina.com

Ufficio stampa CheftoChef:
Pierluigi Papi, tel. 338 3648766
press@cheftochef.eu

 

CheftoChef emiliaromagnacuochi (www.cheftochef.eu) è un progetto culturale per far conoscere al mondo le qualità gastronomiche dell’Emilia Romagna, imperniata sul rapporto fra chef che fanno cucina d’autore e i grandi prodotti della Regione. CheftoChef è costituita dai 50 chef top della Regione, da oltre trenta aziende top della regione compresi i più importanti Consorzi dei prodotti tipici (come il Parmigiano-Reggiano, il Culatello, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, i Salumi Tipici Piacentini, la Mortadella, ecc.) e i gourmet di riferimento. Presidente dell’associazione è Massimo Spigaroli, vice presidenti Massimo Bottura e Paolo Teverini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...