Bologna/Eventi/Locali

Giacomo Galeazzi e Gabriele Succi. Incontro d’autore alla Cascina dei Campi..

clip_image001

Due colpi due centri. Era da tempo che avevo in nota i nomi di Giacomo Galeazzi e Gabriele Succi. Non ero ancora riuscito, se non in sporadiche occasioni, a provare la cucina del primo, così come non avevo mai assaggiato i vini di Costa Archi, la cantina del secondo. Quanto mai opportuna e da cogliere al volo, dunque, l’occasione della cena organizzata presso il Ristorante Cascina dei Campi di cui Galeazzi ha assunto la conduzione da qualche tempo, reduce delle esperienze bolognesi presso i Carracci all’Hotel Majestic – già Baglioni e precedentemente del Cristy di Anzola, dove il pubblico bolognese aveva già imparato ad apprezzarlo.

Ospitata nella club house del Golf Resort Casalunga di proprietà della famiglia Vacchi, Cascina dei Campi / Fucina Galeazzi rappresenta la nuova sfida professionale di questo chef talentuoso e di esperienza. L’atmosfera è in linea con lo stile di un golf club: gli arredi in stile english country, la pietra a vista delle pareti e il pavimento in cotto della sala del ristorante conferiscono al locale un sapore elegantemente old-style, molto raffinato, gradevole.

clip_image002

La cucina della Cascina dei Campi non smentisce le premesse e non delude le aspettative. Forte di solide basi nella cucina tradizionale Galeazzi si muove con disinvoltura in rivisitazioni e accostamenti talvolta inusuali, mai banali, comunque azzeccati. Maestro di precisione per quanto riguarda le cotture, i suoi piatti sono il frutto di un lavoro di selezione di ingredienti di qualità sani e naturali, nel rispetto della stagionalità e del ricorso per quanto possibile a fornitori locali, nell’ottica di interpretare e valorizzare al meglio le ricchezze del territorio in cui si opera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra i piatti una menzione speciale per i Tortelli di Stinco, armonici ed equilibrati, così come pe il Cosciotto di Agnello arrosto, succulento e cotto alla perfezione. Tra i vini sarebbe fin troppo facile citare il top di gamma GS, riserva di Sangiovese dedicato a Glauco Succi, papà di Gabriele, ma a stupire più di tutti è stato probabilmente il Sangiovese Assiolo 2012, che per essere un prodotto “base” se la cava in maniera egregia, decisamente una bella bevuta. Insieme al Montuni Le Barrosche e alla Riserva Monte Brullo una batteria di tutto rispetto, a dimostrazione che la fama di Succi e dell’azienda di Castel Bolognese non sono per nulla peregrine e la conferma di Costa Archi come uno dei produttori di vini naturali più apprezzati di Romagna.

Ristorante Cascina dei Campi
Via Cà Belfiore, n. 8
40055 Castenaso (BO), Italia
Tel. +39 051 788131
fb: cascinadeicampi
info@cascinadeicampi.it
http://www.cascinadeicampi.it

Aperto da martedì a domenica a pranzo e cena
Lunedi chiuso

Cantina Costa Archi
Via Rinfosco 1690 – 48014
Castel Bolognese (RA)
Loc. Serra
Tel./Cell.  338 4818346;

aziendacostaarchi@yahoo.it
costaarchi.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...