Altre Destinazioni/Locali/The Foodie Biker - I Diari della MotoForchetta

Back on Track. Cafè Quintilio, Calabona – Alghero (SS)

Appoggio_thumb.jpg
Settembre, tempo di ritorni. Rientro – a malincuore – dall’amata Sardegna e ricomincio – finalmente e con voglia – a scrivere sul blog. E torno a farlo con una “reprise”, per parlare di un locale che avevo frequentato in passato e dove non vedevo l’ora di tornare a distanza di 3 anni – e di un cambio di gestione – rispetto all’ultima visita. Frequento da anni la Sardegna, in moto. In particolare amo proprio quella parte dell’isola “in alto a sinistra”, dove c’è una delle strade in assoluto più gustose da percorrere su due ruote: la litoranea che unisce Alghero a Bosa. Il Cafè Quintilio – questa la nuova denominazione dopo il cambio di gestione – si trova praticamente “sotto” al cartello “Alghero“, esattamente nel punto in cui, finalmente fuori dal centro abitato, si cominciano a snocciolare le marce una via l’altra, verso quel momento che attendevi da un anno o forse più.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarà forse per questo che ci ho messo qualche anno per scoprirlo, prima che fosse l’amico Stefano Enociccio, a segnalarmelo. Nello spirito Foodie Biker è consigliabile impostare questa destinazione mangereccia come estremità di un’andata e ritorno tra Bosa e Alghero. Il percorso “di montagna” passa attraverso Villanova Monteleone e Montresta ed è molto bello e ricco di curve, ma sarà la litoranea a farvi innamorare. Una corniche sempre in costa, da un lato la montagna, dall’altro lo splendido mare della Sardegna, un susseguirsi di curvoni ampi e aperti lungo i quali spalancare il gas in sicurezza: farla al tramonto, con il sole che va a spegnersi nel Golfo di Alghero, è una roba da lacrime agli occhi, letteralmente.
bosalghero
Un luogo particolare, il Quintilio, per posizione e struttura: una costruzione in legno verandata appoggiata sul costone scosceso che sovrasta la spiaggia di Calabona; sulla destra la città di Alghero, sullo sfondo Capo Caccia, altra destinazione da non perdere, all’estremità opposta del Golfo. Pochi ma buoni i cambiamenti apportati dalla nuova gestione rispetto al “vecchio” Quintilio. La grande griglia la fa ancora da padrona, ma il menù è ora un po’ più ampio e soprattutto vi è la certezza di trovare sempre buon pesce fresco, ma non solo. crostacei e molluschi di vario tipo, compreso l’Astice Blu tipico di Alghero, così come calamari, e pesce pescato del giorno sono ora stabilmente disponibili in carta e dove non arrivano i pescatori di Alghero arrivano pur sempre le macellerie, quindi al posto di orate e branzini dovrete “accontentarvi” di un menù carnivoro.
20150913_CMRSardegna (65)
Il consiglio, come sempre, è comunque quello di  fare uno squillo per prenotare, soprattutto nei periodi di punta turistica. Piacevolissima sorpresa è stata quella di trovare la cucina aperta il pomeriggio inoltrato ( Alghero rimane pur sempre città di origini e abitudini catalane…) I tempi del servizio si sono un po’ snelliti, ma rimangono ancora – fortunatamente – da “vacanza” e permettono di godersi appieno un’atmosfera da sogno, seduti a tavola sulla terrazza o all’interno della veranda a vetri, riempiendosi gli occhi dell’azzurro del mare e gustando ottimo pesce. Conviene prendersi il giusto tempo, farsi portare un’altra bottiglia di vino, che la cantina non è poi così sguarnita e godersi un panorama mozzafiato, in attesa che passi un altro anno o più, prima di tornare.
Quintilio Bar Griglieria
7041 Alghero (SS) Reg. Calabona
fb: Cafè Quintilio
cell: 330 258 608
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...