Bologna/Eventi/The Foodie Biker - I Diari della MotoForchetta

Appennino da amare. A Savigno il Festival Internazionale del Tartufo Pregiato.

20151101_SavignoTartufo_ (41)

La cattiva notizia è che vi siete già persi il primo weekend. Quella buona è che avete ancora due occasioni per rifarvi e salire fino a Savigno (Bo) per il Festival Internazionale del Tartufo Pregiato. Il Foodie, inforcato il fedele Panzer, è salito in avanscoperta lo scorso weekend per raccontare una manifestazione che quest’anno come mai si presenta imperdibile; una bella occasione – oltre che per un bel giro in moto come è stato per il sottoscritto – per scoprire le tipicità di Savigno e degli altri paesi che costituiscono il neonato Comune di Valsamoggia, territorio di cui il Tartufo Bianco Pregiato, celebrato nei tre fine settimana del Festival rappresenta solo la punta – seppur pregevolissima  – di un iceberg fatto di produzioni e coltivazioni di reale eccellenza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora due weekend per assaggiare le bontà della montagna bolognese, per vivere in prima persona l’esperienza della caccia al tartufo con i cani o assistere a mostre e performance di artisti del luogo, ma anche per conoscere le persone che con il proprio lavoro contribuiscono ogni giorno alla valorizzazione di questo territorio: la professionalità dei fratelli Dattilo di Appennino Funghi e Tartufi, azienda che distribuisce i propri prodotti freschi e conservati fino alle tavole di Stati Uniti e Giappone, la passione di Sandro Bartolini, vignaiolo che ancora si emoziona quando ti parla di come è nata la sua azienda Torricella/ Mastro Sasso, le mani svelte e sicure delle sfogline che nel laboratorio della Salumeria Mazzini confezionano tortellini “finchè ce ne chiedono…” l’estro e la verve di Costanza Cassanelli, dalla cui Scuola di Pane escono piccoli e grandi capolavori di creatività buoni come il pane.

Lungo le vie del centro cittadino della cittadina in provincia di Bologna, ancora nei weekend 7/8 e 14/15 di novembre, sarà possibile apprezzare, toccare con mano ma soprattutto gustare i migliori prodotti di una montagna bolognese che in autunno dà il meglio di sé, autentici tesori come il tartufo, che del Festival è il protagonista principale, così come i funghi le castagne e i mieli, fino ai formaggi, i salumi, i e i Vini dei Colli Bolognesi.

Per gustare al meglio il prezioso tubero sarà possibile scegliere tra le proposte dei ristoratori locali, oppure accomodarsi ai tavoli del grande ristorante da 500 posti allestito sotto il grande tendone nella piazza principale, dalla cui grande cucina usciranno i piatti degli Chef che si alterneranno al timone: Igles Corelli per tutti i pranzi delle domeniche  – oltre alla cena di Beneficenza di Sabato 7 novembre in favore di FCC – Fondazione Fibrosi Cistica, i ristoratori dell’associazione ViviValsamoggia per la cena di Sabato 14 Novembre. Molto nutrita anche la proposta Street Food, nella terra di Tigelle, Crescentine e Borlenghi non potrebbe essere altrimenti.

Festival Internazionale
del Tartufo Pregiato di Savigno

http://www.tartufosavigno.com/
fb: Festival-Internazionale-Tartufo-Bianco-Pregiato-Savigno

Ufficio Stampa: Laura Rangoni
laura.rangoni@gmail.com

ProLoco Savigno

Via Marconi 29 – loc. Savigno
40053 Valsamoggia (Bo)
Cell. 348 8839413proloco.savigno@gmail.com

proloco.savigno
348 8839413
@prolocosavigno

Annunci

One thought on “Appennino da amare. A Savigno il Festival Internazionale del Tartufo Pregiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...