Bologna/Eventi

Re per una notte. Alla White Truffles Night il tartufo della Valsamoggia protagonista in Galleria Cavour.

20151103_WhiteTruffleNIght (33)

Un evento speciale organizzato da Galleria Cavour in collaborazione con Appennino Food e ViviValsamoggia, con il Patrocinio dei Comuni di Bologna e di Valsamoggia  per celebrare una delle più assolute eccellenze del territorio dell’Emilia-Romagna: sua maestà il Tartufo. Non è casuale la scelta della data che coincide con il ritrovamento, un anno fa sui colli di Savigno, di “1483”, l’esemplare di tartufo bianco pregiato del peso di quasi 1,5 Kg. Un evento talmente eccezionale da essere inserito nel libro dei Guinness e in onore del quale è stata realizzata una riproduzione in 3D che per l’occasione è stata esposta all’interno della Galleria, luogo d’elezione del Luxury Shopping a Bologna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A rendere onore al pregiato tubero, punta di diamante tra i frutti di un territorio ricco sia dal punto di vista naturalistico che per la qualità dei suoi prodotti sono stati una folta presenza di appassionati ma soprattutto i ristoratori e i produttori dell’Associazione ViviValsamoggia : gli Chef Belinda Cuniberti – Enoteca La Zaira di Bazzano, Paolo Parmeggiani – Trattoria del Borgo dell’Abbazia di MonteveglioStefano Parmeggiani – Trattoria dai Mugnai di Monteveglio, Gianni Cavola – Trattoria Magna e Bevi di Savigno e lo stellato Alberto Bettini – Trattoria Amerigo 1934 di Savigno, con le loro preparazioni abbinate ai vini presentati dai rispettivi produttori:  Federico Orsi – Vigneto San Vito di Oliveto – Monteveglio, Maurizio Vallona – Fattoria Vallona di Castello di Serravalle e Antonio Capelli – Corte D’Aibo – Monteveglio. E in un evento dedicato alle eccellenze, non poteva mancare il Parmigiano Reggiano invecchiato 27 mesi, fornito dalla Tenuta Cà Selvatica di Crespellano.

La White Truffles Night è stata anche l’occasione per dare il benvenuto al nuovo collegamento aereo tra il capoluogo emiliano e Dubai, gestito dalla compagnia Emirates che inaugura così il proprio quarto gateway italiano dopo Milano, Roma e Venezia. Dieci i giornalisti atterrati in mattinata con il volo inaugurale, giunti appositamente per raccontare la loro esperienza bolognese in tutta l’area del Golfo.  La scelta del Marconi come nuovo punto di approdo della compagnia degli Emirati è quanto mai strategica, l’obiettivo è quello di offrire un punto di imbarco facilmente raggiungibile con l’Alta Velocità Ferroviaria. L’Emilia Romagna, dunque, ma pure Firenze e la  Toscana, oggi quanto mai vicine e da domani ancora di più, a Bologna e a Dubai.

I voli sono previsti su cadenza giornaliera : partenza da Bologna alle 14.40 con arrivo alle ore 23.30, mentre il ritorno sarà ogni mattina alle 8.45 con arrivo sotto le Due Torri alle12.20. Oltre 300 i posti a disposizione sul Boeing 777-300ER, autentico gigante dell’aria che garantirà un totale di 5040 posti settimanali, oltre a ben 26 tonnellate di capienza cargo a disposizione per l’export di oggetti di artigianato, materiali da costruzione, macchinari fino ai pezzi di ricambio per auto: nella stiva del primo volo di ritorno diretto a Dubai saranno presenti due automobili Lamborghini.

Tra i partecipanti alla serata ospiti illustri e rappresentanti istituzionali: Simona Castelli, Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia Romagna, la prof.ssa Alessandra Zambonelli, docente dell’Università di Bologna ed esperta mondiale in materia, il Presidente dell’Associazione Italiana del Tartufo Michele Boscagli e Luigi Dattilo, Amministratore di Appenino Food, tra le aziende leader del settore, artefice del successo del tartufo della Valsamoggia sui mercati internazionali. Grande attenzione è stata rivolta alla pluripremiata giornalista, autrice di Report, Milena Gabanelli.

La White Truffle Night è stata occasione per unire le eccellenze di Bologna e creare un evento da ripetersi ogni anno, nell’ottica di dare impulso alle attività del centro storico, cavalcando il momento di grande dinamicità che la città sta vivendo. Per tutti gli appassionati di tartufi l’appuntamento è in Valsamoggia, fra le colline intorno al Capoluogo emiliano, a pochi chilometri da Bologna, dove fino all’8 gennaio 2016 si festeggiano “i cento giorni del tartufo bianco pregiato” con degustazioni di vini tipici ed eventi vari, tra cui il tradizionale mercato del vecchio e dell’antico, il mercato del riuso e il mercato delle cose buone.

Per maggiori informazioni:

Ufficio stampa Galleria Cavour

Equipe International Tel: +39 0234538354

Maria Grazia Vernuccio: mob.335.1282864 | mariagrazia.vernuccio@equipemilano.com

Caterina Gianoli: caterina.gianoli@equipemilano.com

I dati appena diffusi dall’Osservatorio Turistico Regionale attestano che l’industria turistica dell’Emilia Romagna chiude i primi nove mesi dell’anno con circa 43 milioni e mezzo di presenze, aumentate del 3,6% rispetto ai circa 42 milioni registrati lo scorso anno. Un flusso che vede nella città di Bologna il suo principale bacino e in Galleria Cavour una meta d’eccellenza per la promozione di tutta la regione. Una grande occasione per far conoscere i segreti e le peculiarità di uno straordinario prodotto che in Italia muove oltre un milione di persone e presentare i gioielli di un territorio dove cresce abbondante, tanto da far registrare il primato italiano di tesserati di cercatori di tartufi: oltre 25 mila, grazie ad una crescita spontanea, in questo solo territorio, di più di 20 tonnellate di tartufo bianco all’anno. Il Tartufo Bianco della Valsamoggia è considerato dagli esperti “prodotto di assoluta eccellenza del territorio bolognese” e quest’anno l’Associazione chiederà all’UNESCO un riconoscimento affinchè anche questa eccellenza della Regione Emilia Romagna venga tutelata quale patrimonio immateriale dell’umanità.
La sera del 3 novembre ci sarà spazio anche per una dimostrazione di Truffle Hunting curata da Italian Days, la giovane e dinamica agenzia che organizza, per numerosi turisti italiani e stranieri, la divertente caccia al tartufo sulle colline della Valsamoggia, un nuovo modo di intendere il turismo che sta prendendo sempre più piede tra appassionati e curiosi desiderosi di avvicinarsi a quest’arte che i “cercatori” si tramandano di generazione in generazione.
L’ambientazione a tema della serata in Galleria Cavour (curata da Latifolia Group), è stata ispira alla vegetazione delle colline bolognesi dove si va in cerca del pregiato tubero. L’occasione ha inoltre dato modo di godere dell’esposizione di alcune opere dell’artista e scenografo Gino Pellegrini che, dopo aver lavorato 15 anni in America per le grandi Majors hollywoodiane (ha partecipato a produzioni come L’Ammutinamento del Bounty, Gli Uccelli di Alfred Hitchcock, Mary Poppins, 2001: Odissea nello Spazio, West Side Story) ha dedicato anche al tartufo della Valsamoggia un’ampia produzione.
Galleria Cavour
Nata negli anni Cinquanta da un’idea delle Famiglie Pizzighini-Benelli e Sassoli de’ Bianchi, proprietarie di aree contigue severamente bombardate durante la II guerra mondiale, Galleria Cavour è uno degli spazi dedicati allo shopping con un livello qualitativo tra i più alti d’Europa. Assieme alla milanese Galleria Vittorio Emanuele, Galleria Cavour è l’unica coperta ed è riuscita a ritagliarsi un posto d’onore nel mondo del fashion luxury tradizionale al pari di Roma e Milano, vantando oltre tre milioni di visitatori l’anno.
Appennino Food
Nato come piccolo laboratorio artigianale, Appennino Funghi e Tartufi ha raggiunto un importante traguardo realizzando una nuova e moderna struttura e diventando oggi Appennino Food S.p.A. L’Azienda ha pensato di dedicare lo storico marchio alla propria linea di punta a base di tartufi e funghi. Dal cuore dei Colli Bolognesi, una delle zone più rinomate per il tartufo, Appennino Food S.p.A. distribuisce in Italia e all’estero i tartufi freschi della migliore qualità. La cura nella selezione e nella lavorazione delle materie prime, la passione e l’esperienza nel “mondo” del tartufo hanno fatto di Appennino Food S.p.A. un punto di riferimento per la migliore ristorazione nazionale e internazionale e per la più esigente industria alimentare.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...