Bologna/Eventi

GuizzardiThon, la Maratona di Cucina. L’infilato Speciale racconta…

20151109_Guizzardi42Ore-14

Il problema più grande, a voler raccontare la MARATONA DI 42 ORE DI CUCINA del 9/10 Novembre al Negozio Athos Guizzardi di Casalecchio di Reno (Bo) è da quale punto di vista farlo. Da quello dell’estemporaneo addetto stampa, impegnato per due giorni a correre su e giù con il fotocellulare in mano tra il soppalco / loggione / sala stampa, il banco degli showcooking e il set fotografico per piatti e chef nell’intento di garantire un’adeguata copertura alla manifestazione ?

Da quello di in realtà poco credibile di chef entertainer con il microfono in mano, mentre tento di portare a termine uno show cooking “del cavolo” in piena notte, al fianco dell’amico Pietro Bonacorsi di Kitchen+Date, al cospetto di un parterre di chef (autentici) in qualità di disturbatori e amici (bastardi) che se la ridono mentre ci riprendono col cellulare ? Oppure semplicemente raccontarla da spettatore, confuso tra il pubblico numeroso, appassionato e attento nell’osservare quelle mani che si muovono sicure, tentando di cogliere ogni sfumatura e carpire i segreti dell’arte degli chef più titolati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono stati due giorni vissuti intensissimamente, tra pentole fumanti e caffè per stare svegli, a scandire l’avvicendarsi delle piccole brigate che si alternano in postazione, coordinate dagli infaticabili Mauro, Giacomo e Gianni Guizzardi e la di lui signora Magda, impeccabili come sempre al timone dall’inizio alla fine di una manifestazione che raccoglie di anno in anno sempre più successo e adesioni da parte degli chef di tutta la regione.

Una cinquantina i ristoranti presenti all’edizione 2015 (sempre e comunque a titolo gratuito, con l’incasso devoluto in beneficenza a favore dei parchi giochi nel Comune di Casalecchio) cinquanta professionisti che hanno deciso per qualche ora di concedersi al pubblico per una buona causa, ripagati dall’applauso del pubblico e dal calore dei colleghi presenti, sempre pronti a dare una mano, creando situazioni inedite e inusuali.

E alla fine è perfettamente normale, alla 42 ore,  vedere uno chef stellato fare da commis a un collega, oppure vedersi ricomporre brigate memorabili come quella del Trigabolo degli anni ’90, oppure ancora  ritrovarsi ad affettare montagne di cavolo all’una di notte mentre qualche metro più in là un’affermata chef star televisiva distribuisce la propria creazione sommerso dal pubblico (ogni riferimento a blogger realmente esistenti è puramente casuale.)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono le 22 passate di martedì 10, tra un brindisi e l’altro per celebrare la fine della Maratona appena giunta al suo culmine con l’ormai tradizionale intervento del Maestro Gino Fabbri. Li guardi, i superstiti mentre si scattano le ultime foto, tutti insieme sulla balconata. I volti stanchi ma ancora illuminati dal sorriso, animati da quella passione e da quel pizzico di follia senza la quale, pensi, non sarebbe possibile fare quel lavoro. E sai che sarà bellissimo esserci ancora, tra un anno. Grazie a tutti !!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...