Bologna/Eventi

Tra Tourtlèn e Caplèt è pareggio 1-1. Il racconto del Foodie dietro le quinte.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(Ph.: Silvia Canini – BolognaFood)

Tortellini contro Cappelletti. Bologna contro Romagna. E’ un luogo strano, questa regione, un luogo dove è del tutto normale – come scrive Lucarelli –  “dormire a Bologna, lavorare a Modena e andare a ballare a Rimini”, espressione allo stesso tempo di due mondi tanto vicini e altrettanto lontani. Lo sappiamo bene noi che ci viviamo: c’è ben più di un trattino o di un fiume a separare l’Emilia dalla Romagna, così come c’è qualcosa che le unisce indissolubilmente più di quanto possano fare la Via Emilia o l’A14. Sono due sorelle che si guardano in cagnesco ma che tutto sommato si rispettano, ciascuna fiera del proprio campanile e delle sue tradizioni, a partire dalla cucina.

“Agguerrite”. Tra le sale di Palazzo Re Enzo, domenica pomeriggio, era probabilmente questa la parola più ricorrente nei commenti, alla vigilia del confronto 4 vs 4 “Tourtlèn vs. Caplèt”. Sebbene la presenza di chef titolati (1+1 Stelle Michelin) tra le file dei romagnoli fosse sufficiente a intimorire qualsiasi avversario, erano in realtà le Mariette di Casa Artusi e Ombretta Farneti, chef del Ristorante Mulino di Ortano, appena sbarcate dalla Romagna per partecipare alla sfida, a mostrare lo spirito più competitivo

Alla prova dei fatti le signore Mariette di Casa Artusi si sono dimostrate non solo all’altezza del confronto, ma capaci di dare filo da torcere ai ben più blasonati antagonisti, spiazzando tutti con l’antica ricetta tradizionale-che-più tradizionale-non-si-può di quel cappelletto ripieno di carni, formaggi differenti e (udite udite…) cedro candito che ha vinto la sfida tra le preparazioni “classiche”, alla quale i bolognesi opponevano le squadre di Claudio SordiRistorante I Carracci all’Hotel Majestic e Dario Picchiotti dell’Antica Locanda di Sacerno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(Ph.: Silvia Canini – BolognaFood)

Ancora più serrata, per quanto possibile, è stata la competizione nel campo delle preparazioni creative dove a spuntarla è stato Vincenzo Vottero, portacolori della compagine rossoblu insieme a Francesco Carboni (Ristorante Acqua Pazza). Ultimo a uscire, in un finale di competizione degno di un ultimo giro alla Valentino Rossi lo chef dell’Antica Trattoria del Reno, ha conquistato il successo con i suoi tortellini con ripieno tradizionale con burro artigianale e tartufo nero, serviti su un ‘ristrettissimo’ di faraona, fieno e un ironico Caviale di Lambrusco, con i quali la giuria popolare ha ribaltato il verdetto già stabilito dalla giuria tecnica, fino a quel momento favorevole al cappelletto con alici e tartufo di Riccardo Agostini del Piastrino di Pennabilli, seguito a ruota dal provocatorio “cappetello” in doppio brodo di Alberto Faccani del Magnolia di Cesenatico, ripieno di impasto dei passatelli.

Aldilà del risultato, il bilancio finale della disfida è più che positivo per tutti i partecipanti, dai 200 fortunati delle giurie tecnica e popolare fino ai contendenti. Una serata di festa in sala e dietro le quinte, in cui si sono visti gli chef e le loro brigate (Foodie, compreso, per l’occasione in veste di *infilato speciale* agli ordini di capitan Claudio Sordi…) lavorare insieme per un risultato che fosse il più soddisfacente possibile per tutti quanti. Un pareggio incoraggiante, quello uscito dalla disfida, che vale forse qualcosina di più per i romagnoli della neonata Accademia de Caplèt, l’associazione fondata da Elsa Mazzolini e Alessandro Rossi allo scopo di conservare e promuovere uno dei prodotti d’eccellenza dell’enogastronomia romagnola, un motivo in più per i bolognesi per presentarsi preparati al meglio alla rivincita, questa volta in trasferta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...