Bologna/Locali

Bologna Stellata. Ritorno ai Portici tra tradizione, modernità e un luminoso futuro.

Portici600

Non la prima, di certo non l’ultima. Della mia prima volta ai Portici – al pari della cena e della piacevole serata – ricordo ancora lo stupore mentre con il naso all’insù attraversavo la platea del meraviglioso teatro in stile liberty che ospita la sala del ristorante per giungere fino all’ingresso dell’altro, inestimabile tesoro rappresentato dalla ghiacciaia di origine medievale, passata negli anni dall’uso come rifugio antiaereo di Palazzo Maccaferri fino a divenire, all’interno del complesso dell’hotel, cantina e sala riservata per occasioni speciali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se in quell’occasione avevamo lasciato Iacobucci e i suoi con l’auspicio che al giudizio largamente positivo della critica potesse quanto prima corrispondere un riscontro altrettanto positivo di pubblico, a distanza di un anno e mezzo è bello poter affermare, rimirando la sala ristorante piena al 90% anche in una serata infrasettimanale, non solo che l’obiettivo è stato raggiunto, ma soprattutto che grazie a questo successo la cucina dei Portici si candida a portabandiera di quel nuovo corso intrapreso della cucina bolognese, da anni in cerca di un rilancio, sospesa tra modernità, tradizione e allori di tempi andati.

Da quella prima visita, nel frattempo, sono tante le cose che sono cambiate e tante ancora le novità in serbo per parte di una gestione – la stessa dell’Hotel a cui il ristorante fa riferimento – quanto mai attenta a offrire alla propria clientela un servizio di alto livello in tutti gli ambiti dell’accoglienza, a partire dal comparto F&B, ben consapevole dell’importanza che riveste in particolare per chi opera in una città come Bologna.

L’estate 2015 ha visto il rinnovamento dell’ “hardware” di entrambe le cucine dei Portici,  quella da cui escono i piatti del ristorante gastronomico e del bistrò al secondo piano così come quella – a vista – della Bottega dei Portici e per l’estate 2016 sono previsti lavori di ristrutturazione che renderanno la nuova hall ancora più accogliente e idealmente più vicina all’ambiente del teatro/sala del ristorante.

Tra le tante novità, alcune solide certezze. E’ ben saldo al timone Agostino Iacobucci nel ruolo di Chef Executive, coadiuvato in sala da Ambrogio Luiselli e da Nicola Cuccato, che cura una cantina di circa 600 referenze. Affiatati e bene assortiti, l’obiettivo, quanto mai alla portata, è quello di andare ad attaccare i valori espressi in quei fatidici 70%|30% degli inflessibili “inspecteurs” e assicurare al ristorante il secondo, agognato, ma soprattutto meritato *asterisco*.

I Portici Hotel Bologna
Via Indipendenza, 69
40121 Bologna – Italy
Tel. +39 051 42185
Fax +39 051 4218550
http://www.iporticihotel.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...