Comunicati Stampa/Eventi/Save The Date

7 Tavole. Il Gotha della cucina internazionale insieme a Bologna per un grande progetto di solidarietà sociale.

Acquisizione a schermo intero 10082017 131452.bmp

Sette. Come i Peccati Capitali o i Cavalieri dell’Apocalisse. 7 Magnifici Chef insieme per altrettante cene-evento e un nobile scopo di solidarietà. “Non sapevamo che era impossibile, per questo lo abbiamo fatto”, questo l’incipit di 7Tavole, la rassegna di cene d’autore che vedrà la collaborazione tra il Ristorante Marconi e le cooperative sociali Eta Beta e Lai-momo al fianco di grandi nomi dell’alta ristorazione internazionale, un progetto ad ampio respiro dai molteplici obiettivi: la solidarietà, principalmente, al fianco della volontà da parte dei promotori di avvicinare il pubblico alle tematiche relative al mondo della cooperazione solidale, della cultura e dell’alta ristorazione, queste ultime due in particolare grazie alla presenza rispettivamente del Professor Massimo Montanari e di Aurora Mazzucchelli che nell’operazione 7Tavole hanno creduto fin dall’inizio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I pranzi/cene della rassegna avranno luogo a partire dal mese di settembre, e continueranno fino alla fine dell’anno, presso lo Spazio Battirame, in zona Roveri. Apertura – è il caso di dirlo – col botto, Lunedì 18 settembre alle 12:30, insieme a Joan Roca e lo staff del Celler de Can Roca di Girona, ristorante tristellato stabilmente nelle prime posizioni di tutte le classifiche mondiali. “La socialità e la condivisione: il cibo parla tante lingue”, questo il primo dei sette temi individuati dal Prof. Montanari, sette momenti rappresentativi della vicenda alimentare umana, sette testimonianze di come l’uomo abbia saputo trasformare il bisogno di nutrirsi in occasione di socialità e piacevolezza, sette spunti per altrettante cene evento.

All’evento di apertura dei Roca faranno seguito nelle settimane seguenti:

  • Aurora Mazzucchelli – Il cibo della madre: il gesto
    (Lunedì 25/9)
  • Pier Giorgio Parini – La conservazione del cibo: fermare le stagioni
    (Lunedì 9/10)
  • Entiana Osmenzeza  – Il lavoro crea cibo: i nostri paesaggi naturali e agricoli
    (Lunedì 23/10)
  • Cristiano Tomei – L’arte della gastronomia: trasformare il cibo
    (Mercoledì 15/11)
  • Gianluca Gorini – Riconoscere il cibo: l’uomo davanti alla natura
    (Martedì 28/11)
  • Antonia Klugmann – La geografia del cibo: le stagioni s’incontrano
    (Martedì 5/12)

Il numero Sette sarà il leit-motiv che caratterizzerà l’intero svolgimento degli eventi. 7 cene, 7 carte da gioco, 7 temi da sviluppare a cura degli Chef partecipanti, selezionati sulla base di un comune denominatore: l’aver sviluppato nel tempo una forte identità in relazione al proprio territorio e all’ambiente circostante, nell’ottica di dare valore e sviluppare un tipo di cucina estremamente personale e caratterizzato, utilizzando al meglio gli ingredienti presenti nel proprio contesto naturale, con uno sguardo importante nei confronti di concetti come il recupero degli scarti e la riduzione al minimo degli sprechi, altri temi al centro del Progetto 7Tavole.

Al loro fianco – per la parte organizzativa –  il supporto di Eta Beta, cooperativa sociale onlus operante dal 1992, impegnata in collaborazioni con enti pubblici e privati nella realizzazione di progetti volti a favorire adeguate opportunità di socializzazione e inclusione sociale per persone in situazioni di fragilità e marginalità.  Eta Beta sarà il connettore tra l’alta ristorazione e il sociale, coinvolgendo le proprie genti in tutte le fasi dell’esperienza e mettendo a disposizione lo Spazio Battirame (ex Livello 57 in Via Battirame 11, Zona Roveri), di proprietà del Comune di Bologna, recuperato da anni di degrado e attualmente allestito con cucina, sala e orti che forniranno parte delle materie prime alle cene. 

Insieme a loro, per quanto riguarda la parte comunicazione e promozione Lai-Momo soc. coop. che contribuirà alla realizzazione della rassegna, mettendo a disposizione l’esperienza maturata negli anni nell’ambito della comunicazione sociale e della promozione del benessere di persone e gruppi in situazione di disagio sociale.

A curare la parte artistica e l’allestimento degli spazi degli eventi saranno l’artista catalano Joan Crous, che realizzerà un’installazione scultorea, insieme alla partecipazione del fotografo Lido Vannucchi presente con le sue opere.

Alta cucina, arte, cultura: tutto ha un unico obiettivo. Il ricavato degli eventi sarà destinato al finanziamento di un corso di formazione nel settore gastronomico, rivolto a 5 persone in situazione di disagio sociale o personale, individuate e selezionate da Azienda AUSL (DSM), che seguiranno, a partire dalla primavera 2018, due mesi di corsi che si svilupperanno in due direzioni. Un mese di formazione certificata, legata all’aspetto legislativo della cucina e un mese di pratica all’interno dello stesso Spazio Battirame, sostenuti dall’apporto tecnico di Zanussi e da insegnanti specializzati.

Per prenotazioni: 

Info: http://www.7tavole.it

Contatti: mailto:info@7tavole.it fb.me/7tavole instagram.com/7Tavole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...